PERCORSO ASTRO
Lunghezza
8,8
Lunghezza 8,8 km
Durata del percorso
01:05
Durata del percorso 01:05
Največja strmina vzpona[%]
25
Livello massimo della salita: 25 %
Livello massimo della discesa: 24 %
Livello medio della salita: 5 %
Livello della salita oltre 5%: 1,50 km
Altezza minima del percorso: 286 m
Altezza massima del percorso: 421 m
Differenza d'altitudine: 216 m
Poraba kalorij
3483
Consumo di energia per gli uomini: 3483 kJ (832 kcal)
Consumo di energia per le donne: 2860 kJ (683 kcal)
Difficoltà
Difficoltà: Difficile
Tipologia del terreno ciclabile
Tipologia del terreno ciclabile: Misto
Primerna obutev: Non è importante
Breve descrizione

Un percorso corsa pittoresco e impegnativo lungo il Golovec. La maggior parte del percorso si snoda su superfici compatte (asfalto e sterrato), solo all'inizio, fuori dall'abitato di Gmajna e lungo il fiume Dolgi potok c'è un sentiero forestale che è ricoperto di radici e dopo la pioggia è bagnato e scivoloso. Richiede molta precauzione per chi corre.

Percorso

Športni park Kodeljevo – Štepanjsko naselje – Gmajna – Golovec – Astronomski observatorij Golovec - Pot na Golovec - Roška cesta – Poljanska cesta – Športni park Kodeljevo

Kodeljevo
La prova di corsa inizia nei pressi dell'Osteria pri Jovotu . Si corre passando vicino al Parco sportivo Kodeljevo lungo il nuovo percorso pedonale , , che rasenta il canale di Gruber , verso la Kajuhova ulica e dalla stessa si attraversa il canale di Gruber proseguendo sul marciapiede della Litijska cesta, oltrepassando il ristorante cinese sino all'inizio di Štepanjsko naselje in cui si svolta a destra passando per un caffè e andando sulla Hruševska cesta. Si corre su quest'ultima attraversando l'abitato di Zg. Hrušica (Gmajna) lungo la Ulica miru e Ob potoku sino all'osteria Pod Golovcem e oltrepassandola si continua rasentando il letto del fiume Dolgi potok e si svolta nel bosco. Qui termina l'asfalto.

Golovec
Il percorso lungo il letto del fiume Dolgi potok è la parte più impegnativa della nostra avventura di corsa. Dapprima si corre su una carraia piacevole che di lì a poco mostra un lato completamente diverso . La strada è prima »lastricata« con pietre rotonde e lisce , quando però comincia a inerpicarsi, diventa qua e là bagnata (soprattutto dopo la pioggia) o addirittura un po' allagata. Più in alto, salendo, ci sono più radici che richiedono maggiore precauzione durante la corsa. Anche qualche tronco di albero può sbarrarci la strada . Per fortuna il tratto più difficile termina dopo circa un chilometro e ce lo lasciamo alle spalle. Vicino al monumento accanto alla vecchia quercia svoltiamo a destra e dopo una carraia comoda il percorso si allaccia alla strada forestale che collega Spodnja Hrušica e Hradeckega cesta sotto il versante NO di Golovec. La strada non è trafficata, nonostante questo non saremo però soli, ci faranno, infatti compagnia, altre persone che corrono, vanno in bicicletta, passeggiano e gli uccelli, il cui canto renderà più vivace la corsa.
Subito dopo essere arrivati sul crinale del Golovec, il nostro percorso corsa si incontra anche con il PST (Sentiero delle rimembranze e della solidarietà) , , . Le panchine lungo quest'ultimo ci inducono in tentazione ma ci opponiamo stoicamente e proseguiamo la strada sino all'Osservatorio astronomico - geofisico di Golovec . Poiché la possibilità di visitarlo è limitata a 4 giorni all'anno, preferiamo iniziare la discesa verso Lubiana. Percorrendo la Pot na Golovec giungiamo correndo sino a Hradeckega cesta dove ci giriamo verso est e attraversiamo la nuova passerella , sul canale di Gruber arrivando sulla Roška cesta. Il percorso può essere un po' abbreviato prendendo le scale che ci portano sino alla passerella ma poiché sono molto ripide e strette, non sarà superflua un po' di precauzione.

Poljane
Proseguiremmo con piacere il percorso lungo il canale di Gruber ma per adesso non è ancora possibile, per questo prima dell'edificio della Scuola media superiore di economia (l'ex caserma a Roška) svoltiamo verso il canale e attraverso i prati inselvatichiti, passando per l'antica pista di atterraggio degli elicotteri, il nuovo abitato e due centri commerciali , svoltiamo sulla Poljanska cesta. Sul marciapiede ritorniamo al punto di partenza.

 

Kodeljevo
Il Parco sportivo Kodeljevo è un'"isola" verde sulla riva sinistra del canale di Gruber. Oltre ad una ricca scelta di sport all'interno del parco c'è anche il maniero del barone Codelli – il castello di Kodeljevo.

Golovec
Golovec è un'altura a SE del centro di Lubiana e fa parte dei Monti di Posavje. Golovec è costituito per lo più da pietre argillose, marne , e arenarie. Particolarmente interessante è la marna nera che compone anche il colle del castello.
La parte più alta raggiunge i 450 m d'altezza (cima Mazovnik). L'oasi verde che si incunea in aree densamente popolate di Lubiana è un'area in cui la popolazione di Lubiana ama passeggiare. Sul Golovec si snoda anche il PST (Sentiero delle rimembranze e della solidarietà).

Osservatorio astronomico - geofisico di Golovec
Il percorso è stato chiamato Astro come riconoscimento all'osservatorio. Chiaramente, qualcuno penserà erroneamente che il nome abbia qualche legame con l'astrologia.
L'osservatorio ha un importante ruolo nell'astronomia e nella geofisica slovena. È stato fondato subito dopo la Seconda Guerra Mondiale. Il principale promotore e fondatore fu un astronomo e fisico sloveno, il dr. Franjo Dominko.

Sentiero didattico forestale Golovec
Il sentiero didattico forestale ha forma circolare e inizia presso l'osservatorio continuando poi lungo il crinale del Golovec. Lungo il sentiero impariamo a conoscere le caratteristiche del Golovec e la flora che vi cresce , , , , .

Gruberjev prekop
Il canale Gruberjev prekop è molto importante per Ljubljana anche se non è molto visibile. Ha consentito il fiorire della città che era prima assillata dalle continue inondazioni. Straripava la Ljubljanica, nota per le sue notevoli oscillazioni di corrente. Per molti anni hanno discusso su come risolvere questo problema, all'infine il governo viennese ha invitato a collaborare il gesuita Gabriel Gruber che ha progettato un canale tra il colle del Castello e il Golovec nonché la regolazione del fiume Ljubljanica a Moste. Con il canale intendeva far defluire l'acqua in eccesso al di fuori del centro urbano, con la regolazione a Moste pensava di aumentare la capacità di portata dell'alveo del fiume Ljubljanica. Hanno iniziato a scavare il canale nel 1773. Con l'avanzamento dei lavori sono aumentate anche le spese che sono uscite di lì a poco dagli schemi previsti. Le autorità hanno incolpato di questo Gruber che ha quindi dovuto abbandonare il progetto. Ha lasciato il lavoro a Vincencij Struppi sotto la cui direzione il canale è stato infine terminato nel 1780. Da allora Ljubljana è libera dalle alluvioni, l'acqua stagnante del Barje di Ljubljana adesso defluisce costantemente, il che provoca un lento prosciugamento della palude del Barje.

 

Osteria pod Golovcem
L'osteria è rinomata per il buon cibo, soprattutto per i piatti alla griglia.

Pri Jovotu
Anche la trattoria Pri Jovotu ha una lunga tradizione a Lubiana. L'offerta è simile alla trattoria Livada, anche se le barche che navigano sul Ljubljanica di certo non possono arrivare fin qui. In compenso la trattoria offre il servizio a domicilio e dei vantaggi per comitive e studenti.

Castello di Kodeljevo
Il ristorante è nel Maniero di Kodeljevo all'interno del parco che porta lo stesso nome. Oltre alla consueta offerta giornaliera preparano anche degli eventi dal sapore gastronomico. Servono anche un'ottima pizza e altre specialità fatte con il forno a legna. I più piccoli hanno a loro disposizione un parco giochi nel ristorante e nel parco vicino al castello.

Monumento
Quando arriviamo correndo sul crinale del Golovec, notiamo un monumento in legno su un albero. Secondo alcune fonti sarebbe stato posto più di cento anni fa in ricordo di una vittima uccisa lì dai banditi.

Palazzo Kodeljevo (anche Turn di Codelli)
È un dato di fatto che qui abbia vissuto Anton III barone Codelli, nobile di Fahnenfeld, noto anche per aver portato a Ljubljana nel 1898 la prima automobile di marca Benz Comfortable che ha suscitato un vero scalpore. Per quei tempi doveva essere un'ottima auto (tipo una Mercedes) dato che l'anno successivo era andato con quest'ultima a fare un lungo viaggio a Nizza dove però l'aveva persa al gioco. Tuttavia, se n'era presto comprata un'altra, ancora migliore. E così è nato il noto amore degli sloveni per le automobili che ha quindi una tradizione prestigiosa. Oggi ne abbiamo già più di 140.000. Di automobili, chiaramente. E tante solo a Ljubljana, si capisce. E da allora sono passati appena più di cent'anni. Chissà cosa sarà nei prossimi cent'anni? Come sembra, sarà terribile.

 

Marna nera
Tra le rocce che formano il Golovec c'è un'interessante marna che è di colore nero e che si può vedere nel letto del fiume Dolgi potok.